Otoplastica

Otoplastica

L’otoplastica è un intervento di chirurgia estetica che consente di modificare la forma, le dimensioni e l’attaccatura delle orecchie quando il loro inestetismo crea al paziente problemi di autostima e di imbarazzo.

Scopo dell’intervento

L’intervento di otoplastica rappresenta un rimedio per le deformità della cartilagine auricolare. L’inestetismo più comune, e cioè l’eccessiva sporgenza del padiglione, può essere dovuta ad uno smisurato sviluppo della conca (parte centrale del padiglione) oppure della mancata formazione dell’elice (margine ricurvo esterno del padiglione auricolare) e dell’anti-elice (la rima arcuata del padiglione auricolare che si colloca leggermente più all’interno dell’elice), oppure, ancora, dalla presenza contemporanea dei due difetti.

L’intervento può essere inoltre finalizzato alla correzione di padiglioni auricolari eccessivamente grandi, indipendentemente dalla loro posizione. Possono inoltre essere corretti inestetismi come le “orecchie ad ansa” (o “orecchie a sventola”) in cui il padiglione è distaccato verso l’esterno, le “orecchie a coppa” o “costrette”, cui la porzione superiore dell’orecchio si piega e non permette il corretto sviluppo e le “orecchie a conchiglia” caratterizzate dall’assenza di diverse ripiegature cartilaginee.

Dove si svolge l’intervento

Il dott. Savino Arbore, chirurgo plastico di conclamata professionalità e Dirigente Medico responsabile della u.o. di chirurgia plastica ricostruttiva dell’ospedale Bonomo di Andria, esegue interventi di otoplastica in Puglia in un’area che comprende le città di Bari, Corato, Andria, Trani, Barletta e generalmente tutta la provincia di Bari e la provincia Bat.

RICHIEDI UNA CONSULENZA

In cosa consiste l’Otoplastica

L’intervento di otoplastica (nota anche come chirurgia estetica delle orecchie) consiste nel riposizionamento e nella rimodellazione delle orecchie prominenti (cosiddette orecchie “a ventola”, “a sventola” o “ad ansa”) e nella correzione di difetti congeniti (orecchie troppo piccole o troppo grandi, lobo troppo largo o troppo lungo, ecc.) o post-traumatici (mancanza o perdita parziale o completa dell’orecchio) o, ancora, per rimediare a interventi demolitivi del padiglione auricolare (ad esempio conseguenti all’asportazione di tumori).

Otoplastica Bari

Tecniche di intervento

Se si esegue un intervento di otoplastica per un semplice avvicinamento dei padiglioni auricolari al capo, l’incisione della pelle viene eseguita nel solco retroauricolare e, in questo modo, si procede al modellamento delle strutture cartilaginee. Se l’intervento ha anche lo scopo di ridurre l’ampiezza dei padiglioni, l’incisione può essere eseguita sulla loro parte interiore.

Al termine dell’intervento si effettueranno dei punti di sutura e verrà applicata una medicazione contenitiva (a turbante o a caschetto).

Preparazione all’intervento

Prima dell’intervento di otoplastica bisognerà effettuare alcune analisi ed esami pre-operatori (come ad esempio esami del sangue ed elettrocardiogramma). È necessario segnalare eventuali terapie farmacologiche in corso, terapie omeopatiche e fitoterapiche e segnalare possibili allergie ad antibiotici e farmaci in genere.

Almeno un mese prima è consigliato di sospendere il fumo, che incide negativamente sulla vascolarizzazione cutanea e dunque con i processi di guarigione.

Il giorno precedente l’intervento, oltre ad un accurato lavaggio dei capelli (non è necessario tagliarli), si deve procedere alla rimozione dello smalto delle unghie delle mani e dei piedi.

Per le 8 ore prima dell’intervento deve essere osservato digiuno da cibi solidi e bevande.

Il giorno dell’intervento è consigliabile indossare indumenti comodi e completamente apribili sul davanti e calzature senza tacco. Qualora prescritta, è necessario portare una fascia elastica tipo tennista.

Anestesia

L’intervento di otoplastica in pazienti sani e di età superiore ai 18 anni può essere eseguito in regime ambulatoriale in anestesia locale con una leggera sedazione.

Anestesia
Durata intervento

Durata dell’intervento

La durata dell’intervento può variare da una a tre ore.

Ricovero

Generalmente può essere sufficiente un regime di Day Hospital e quindi il paziente può essere dimesso in giornata. Tuttavia in alcuni casi è consigliabile una notte di degenza di osservazione post-intervento.

Ricovero
Cicatrici

Cicatrici

L’intervento chirurgico, se pur con tecniche e finalità differenti, viene eseguito tramite incisioni non visibili perché praticate posteriormente al padiglione auricolare.

Dopo l’intervento

Nei giorni immediatamente successivi all’intervento si deve porre attenzione a non appoggiare lateralmente il capo sul cuscino. La medicazione deve essere protetta dall’acqua. I capelli potranno essere lavati solo dopo la rimozione della medicazione. Le orecchie non devono essere esposte a temperature eccessivamente fredde o calde per circa un mese.

Post operazione

INTERVENTI DI CHIRURGIA ESTETICA

Il Dott. Savino Arobore, iscritto da oltre 25 anni nell’albo dei Medici-Chirurghi della provincia di Bari, è specialista in Chirurgia estetica, Medicina estetica e Chirurgia ricostruttiva

RICHIEDI UNA CONSULENZA

Ho letto l'informativa privacy

INFORMAZIONI DI CONTATTO

Via Bricoli n.1 – Corato (Ba)

ORARI DI VISITA

Lunedì-Venerdì: 9:00 – 17:00

Sabato: 10:00 – 13:00

Domenica: Chiuso