Addominoplastica

Descrizione dell’intervento

Una evenienza che si presenta  con frequenza all’attenzione del chirurgo plastico , è quella di dover trattare un addome che abbia perso la sua naturale conformazione, in seguito a ripetuti cambiamenti del peso corporeo e del volume dell’addome, successivi a gravidanze o per sopravvenuti cali ponderali di altra natura.

I continui progressi compiuti nel corso degli ultimi anni, per il miglioramento delle tecniche di addominoplastica hanno comportato una riduzione notevole dei tempi di recupero dopo un intervento sia di mini-addominoplastica (senza riposizionamento dell’ombellico) sia di addominoplastica con riposizionamento dell’ombellico e con contemporanea duplicazione di muscoli retti dell’addome.

Gli strati della parete addominale sono distinti in:

1) piano superficiale composto dalla cute e dal tessuto adiposo

2) piano muscolo-aponevrotico;

3) piano profondo retromuscolare.

Tecniche chirurgiche

Varie tecniche chirurgiche sono state adottate nel corso degli anni per il trattamento degli inestetismi e delle alterazioni anatomiche e funzionali dell’addome.

La cute addominale sovra ombelicale viene scollata sino al limite inferiore dello sterno (processo xifoideo)  medialmente ed alle arcate costali lateralmente.

L’ombellico viene staccato dalla sua precedente posizione, rimodellato nella forma e riposizionato in modo da riacquistare una collocazione più naturale e gradevole.

La porzione inferiore di pelle ed adipe eccedenti viene eliminata in modo che la cicatrice che ne esita, possa essere coperta agevolmente dagli indumenti e finisca per coincidere con una delle naturali pieghe cutanee evidenziabili immediatamente sopra il pube, dove di solito si posiziona la cicatrice successiva ad un taglio cesareo.

Indispensabile è sempre il posizionamento di drenaggi in aspirazione, che possono essere rimossi quasi sempre subito dopo l’intervento.

L’esperienza accumulata, nel corso degli anni, nell’esecuzione di interventi di addominoplastica semplice o associata a liposcultura dei fianchi, ha portato a considerare la plastica di duplicazione dei muscoli retti dell’addome un elemento fondamentale per ridare ad un addome flaccido e cadente una linea più giovanile e tonica.

Il recupero di una vita lavorativa e di relazione normale, da parte di questi pazienti, è di solito rapida e non comporta quasi mai complicanze post chirurgiche. Il grado di soddisfazione, nella totalità dei pazienti, è  quasi sempre elevato dopo un intervento di questo tipo eseguito da mani esperte.

Addominoplastica